News



GIURIA 2019

Violetta Bellocchio

Violetta Bellocchio è nata a Milano nel secolo scorso. È la voce e l’autore principale di Daimon (Storielibere.fm), un podcast dedicato al pericolo e al fascino del pensiero ossessivo.
Ha scritto quattro libri: quello che ha fatto parlare è stato il memoriale Il corpo non dimentica (Mondadori Strade Blu), il migliore è l’ultimo, il romanzo breve La festa nera (Chiarelettere, edito nella collana Altrove, 2019). Ha scritto per molte riviste, tra cui Rolling Stone Italia, Rivista Studio, Link, Esquire, minima et moralia, Il Libraio, Not, Il Tascabile, Kobo Books, Robinson Repubblica. Ha fondato e curato per due anni la rivista online Abbiamo le prove, la prima in Italia dedicata alla sola nonfiction, ed è stata editor dell’antologia Quello che hai amato (UTET). I suoi racconti sono apparsi in numerose riviste e antologie, tra cui L’età della febbre (minimum fax), La fuga (Il Castoro). È stata Artist in Residence a Bocs Art (Cosenza) durante il programma curato da Tommaso Pincio.

Sigrid Hadenius

Sigrid Hadenius è la festival producer dell’Uppsala International Short Film Festival, in cui fa parte del comitato di selezione per il concorso internazionale dal 2014. Lavora inoltre come industry producer al Tempo Documentary Festival di Stoccolma. Oltre a partecipare a questi due festival già da molti anni, ha anche lavorato come guest manager allo Stockhom Film Festival. Sigrid ha studiato storia dell’arte (Università di Uppsala) e studi cinematografici (Università di Stoccolma), inoltre attualmente è anche membro del consiglio di amministrazione di Festivalcentrum, un’associazione per organizzazioni di festival e operatori del settore, nonché del cinema d’essai di Uppsala Fyrisbiografen.

Emilia Mazik

Emilia Mazik è laureata in Management Culturale e in Filosofia presso la Jagiellonian University di Cracovia. Dal 2014 è coordinatrice di progetto presso la Fondazione Ad Arte per l’Educazione Culturale di Poznan, Polonia. Ha lavorato a molteplici progetti interdisciplinari che comprendono attività didattiche, programmazione cinematografica e distribuzione internazionale di cortometraggi. Nel 2019 è diventata direttrice dello Short Waves Festival, la cui dodicesima edizione si terrà a Poznan nel marzo 2020.

Alexander Stein

CEO/Festival Producer
Alexander Stein nasce a Coblenza, l’ultimo di sei fratelli. Nel 1990 si trasferisce a Berlino, la cosiddetta “capitale democratica” dell’allora Repubblica Democratica Tedesca, nell’estate che vede realizzarsi l’unione monetaria delle due Germanie.
Per molti anni vive nello spazio creativo della “Dunckerland”, dove realizza il suo primo film d’animazione “Revolting Appetite” dopo aver studiato animazione all’accademia berlinese Kaskeline Filmakademie Berlin.
In seguito, Alex studia film, teatro, etnologia e giornalismo alla Freie Universität e alla Humboldt Universität di Berlino.
Entra a far parte del team dell’Interfilm Festival nel 1998, quando, pur essendo già rinomato, esso era ancora gestito da un umile ufficio da casa, con due computer collegati a un modem. Nel 2000 Alex co-fonda la società Interfilm Berlin e celebra l’inaugurazione di nuovi spazi di lavoro. Da questo momento, Alex assume il ruolo di produttore nel coordinamento del festival e, insieme al direttore artistico Heinz Hermanns, diventa amministratore delegato dell’Interfilm nel 2003. Grazie al suo lavoro come produttore (creativo) e al suo impegno per finanziamento, sponsorizzazione e networking in tutto il mondo, l’Interfilm International Short Film Festival Berlin cresce fino a superare i 20.000 visitatori. Nel 2008 co-fonda il KUKI & Teen Screen festival – Festival Internazionale del Cortometraggio per bambini e giovani – che continua a realizzare ogni anno. Dal 2008 al 2012 è stato inoltre membro del consiglio direttivo della German Short Film Association.

Neil Young

Neil Young (nato ad Easington, Regno Unito, nel 1971), è un autore freelance, curatore e filmmaker del nord-est dell’Inghilterra, che ora vive principalmente a Vienna (Austria).
Dal 2008 recensisce regolarmente le nuove uscite ai principali festival per l’Hollywood Reporter e dal 2010 collabora anche con il magazine Sight & Sound.
Le sue pubblicazioni internazionali comprendono inoltre il MUBI Notebook (New York), il KINO! (Lubiana) e il Ny Tid / Modern Times Review (Oslo).
Ha tenuto conferenze di cinema e critica presso, tra altri, l’European Film College (Ebeltoft, Denmark), il Belgrade Youth Centre, il Riga International Film Festival, il Warsaw Film Festival, l’Austrian Filmmuseum (Vienna) e ha tenuto conferenze accademiche a Mosca e San Pietroburgo.
Come membro della FIPRESCI e del London Critics’ Circle, ha partecipato a più di 25 film festival ogni anno e a partire dal 2001 ha fatto parte di più di 24 giurie, tra le quali quella della Settimana Internazionale della Critica di Cannes (2013), insieme a quelle di Venezia, Berlino, Locarno, Rotterdam e Città del Messico (Ficunam). È stato inoltre presidente della giuria della FIPRESCI sia alla Berlinale che alla Mostra del Cinema di Venezia.
Attualmente lavora per diversi festival facendo consulenza, programmazione e/o moderazione, tra cui la Viennale, l’European Film Festival (Palić, Serbia, dove è il programmatore internazionale), il Vienna Shorts (dove è il responsabile della sezione competitiva nazionale austriaca), il Crossing Europe (Linz, Austria) e il Kortfilmfestivalen (Grimstad, Norvegia). Tra il 2011 e il 2015 è stato il direttore del Bradford International Film Festival al National Media Museum in Inghilterra.
Ha inoltre diretto Rihaction, film di 103 minuti la cui première si è svolta al Diagonale Film Festival di Graz, Austria, a marzo 2019. Recentemente ha anche debuttato sul grande schermo come attore con The Souvenir, lungometraggio di finzione di Joanna Hogg (produttore esecutivo Martin Scorsese), presentato in anteprima al Sundance Film Festival nella sezione competitiva World Dramatic per cui ha vinto il primo premio nel gennaio 2019.
I suoi film preferiti sono American Graffiti (George Lucas), Water Wrackets (Peter Greenaway), Ubriaco d’Amore (Paul Thomas Anderson), Il Cervello Gratinato di Pupilija Ferkeverk (Karpo Godina), Suspiria (Dario Argento), Gerdy the Wicked Witch (Ljubomir Šimunić) e Casting A Glance (James Benning), mentre il suo regista preferito è John Carpenter.

Concorto Film Festival ti informa

Il sito utilizza cookie propri e di terze parti per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del sito, acconsenti all'uso dei cookie.