News



LA SELEZIONE UFFICIALE 2017

Il Concorso è il nucleo centrale di Concorto.
46 film che rappresentano non solo le strade intraprese dal cinema nell’ultimo anno, ma soprattutto le direzioni che probabilmente prenderà nell’immediato futuro.
I filmmaker affrontano vari temi, dalla responsabilità dell’individuo verso la società alle relazioni e alle scelte personali, dalle nevrosi di oggi alle profondità della mente umana.
25 paesi sono rappresentati, con un’attenzione speciale all’Europa, che ancora una volta è il luogo in cui più di tutti si cercano nuovi temi e linguaggi. Dei 46 film in concorso, 21 sono proiettati per la prima volta in Italia.

I FILM IN CONCORSO

59 secondi (59 Seconds) di Mauro Carraro, Svizzera/Francia, PRIMA INTERNAZIONALE

A casa mia (At My Home), di Mario Piredda, Italia

Across My Land, di Fiona Godivier, Stati Uniti/Francia, PRIMA ITALIANA

A Gentle Night, di Tang Qiu, Cina, PRIMA ITALIANA

All My Happy Friends, di Paul Howard Allen, Regno Unito

Calamity, di Maxime Feyers e Séverine De Streyker, Belgio, PRIMA INTERNAZIONALE

Ce qui échappe (The Elusive), di Ely Chevillot, Belgio, PRIMA ITALIANA

Copa-Loca, di Christos Massalas, Grecia, PRIMA ITALIANA

Dadyaa (Dadyaa – The Woodpeckers of Rotha), di Bibhusan Basnet e Pooja Gurung, Nepal/France

Dekalb Elementary, di Reed Van Dyk, Stati Uniti, PRIMA ITALIANA

Einstein-Rosen, di Olga Osorio, Spagna

Fatima Marie Torres And The Invasion Of Space Shuttle Pinas 25, di Carlo Francisco Manatad, Filippine, PRIMA ITALIANA

Giraffe, di Janne Schmidt, Paesi Bassi, PRIMA ITALIANA

Green Screen Gringo, di Douwe Dijkstra, Paesi Bassi/Brasile

Guillaume à la dérive (Guillaume Drifting), di Sylvain Dieuaide, Francia,

Gure hormek (Our Walls), di Maria Elorza e Maider Fernández, Spagna

Helga är I lund (Helga is in Lund), di Thelya Petraki, Grecia

Inconvenient Comfort, di Ádám Fillenz, Paesi Bassi/Ungheria, PRIMA ITALIANA

Jamie, Christopher Manning, Regno Unito

Kukista ja mehiläisistä (About the Birds and the Bees), di J.J. Vanhanen, Finlandia

Kukuschka, di Dina Velikovskaya, Russia

La viaggiatrice (A Traveling Girl), di Davide Vigore, Italia

Le phénomène de Raynaud (Raynaud’s Phenomenon) di Lionel Nakache, Francia, PRIMA ITALIANA

Le plombier (The Plumber), di Méryl Fortunat-Rossi e Xavier Séron, Belgio/Francia

Les Légendaires, di Vincent Le Port, Francia PRIMA ITALIANA

Mon homme (Poulpe), di Stephanie Cadoret, Francia, PRIMA ITALIANA

My mamma is bossies (My Mum’s Bonkers), di Naomi van Niekerk, Sud Africa

Néboa (Fog), di Claudia Costafreda, Spagna, PRIMA INTERNAZIONALE

Notes on Monstropedia, di Koji Yamamur, Giappone

Point and Shoot, di Thomas Leisten, Stati Uniti, PRIMA ITALIANA

Pouvez-vous boiter? (Limp Like That), di Petra Szocs, Francia/Ungheria, PRIMA ITALIANA

Railment, di Shunsaku Hayashi, Giappone

Ruah, di Flurin Giger, Svizzera

Sigismond Sans Images, di Albéric Aurtenèche, Canada, PRIMA ITALIANA

Stella, Massimiliano D’Epiro, Italia

Stone on Stone, di Mohsen Serjian e Marzieh Hakim, Iran

The Dark of Night, di Robin Wright, Stati Uniti, PRIMA ITALIANA

The Kid, di Paweł Podolski, Polonia, PRIMA INTERNAZIONALE

Tühi ruum (Empty Space), di Ülo Pikkov, Estonia

Un état d´urgence (State of Emergency), di Tarek Roehlinger, Germania/Francia

United Interest, di Tim Weinmann, Germania

Uomo in mare (Overboard), di Emanuele Palamara, Italia

Valparaiso, di Carlo Sironi, Italia

We the others, Nikos Gkoulios, Grecia, PRIMA ITALIANA

Where did it all start?, di J. Tobias Anderson, Svezia, PRIMA MONDIALE

Whoever Was Using This Bed, di Andrew Kotatko, Australia

Concorto Film Festival ti informa

Il sito utilizza cookie propri e di terze parti per offrirti un servizio in linea con le preferenze da te manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del sito, acconsenti all'uso dei cookie.